• EMERGENZA COVID - DOPOSCUOLA ATTIVO E A NORMA- VAI ALLA PAGINE NEWS PER AVERE MAGGIORI NOTIZIE

CORSO TEATRO PER BAMBINI

Nei laboratori di teatro per le classi della scuola primaria, condotto dalla dott.ssa Serena Piccoli, insegnante di lingua inglese e, laureata in Scienze e Tecniche dello Spettacolo con lunga esperienza di lavori teatrali, il ‘copione’ non è mai preso da nessuna storia già esistente, bensì viene creato dai bambini, così da stimolare fantasia e immaginazione. I bambini, perciò, non sono passivi, ma attivi nell’inventare la loro storia personalizzandola con trama, personaggi, ambientazione, vicende ed elementi scelti da loro.

Ogni lezione è strutturata sull’improvvisazione: vengono stimolati dall’insegnate con domande: “Creiamo la nostra storia, in che luogo siamo? E cosa vedete?” In base alle loro risposte si crea un po’ per volta la avvincente storia popolata da animali di varie specie, suoni e rumori, amicizia, sorpresa, ostacoli da superare, festa, paura, allegria e vittoria finale.

I bambini quindi non solo sono gli autori della storia, ma anche gli attori (ognuno ha la sua parte: gnomo, fiore, albero, animale, re e regina, per esempio) e i musicisti!

Vestiti e accessori sono creati o riciclati da loro stessi con materiali che trovano in casa o a scuola, così da potenziare manualità e fantasia.

Lo scopo è quello di stimolare la loro fantasia usando i vari sensi, capire come vivono gli animali e come si vive in un gruppo di persone sia quando c’è allegria che quando ci sono conflitti. I bambini stessi creano anche le frasi del copione e poi lo mettono in scena alla fine dell’ultima lezione del laboratorio.

L’obiettivo finale del corso di teatro per bambini è, oltre che ludico, didattico-educativo: incoraggiare la fiducia in sé e l’essere attivi, anche in previsione anti-bullismo, favorire la natura personale dell’apprendimento, capire come stare nello spazio, tutelare il rispetto e l’accettazione reciproca, stimolare la ricerca, facilitare la scoperta, promuovere la cooperazione ed il lavoro di gruppo, utilizzare diversi linguaggi e permettere il confronto.

Il teatro stimola la conoscenza di sé e degli altri (percezione, fiducia, ascolto, riproduzione di suoni, uso della voce, percezione tattile, uditiva), nonché le attività psicomotorie (movimento espressivo fisico e facciale, esplorazione dello spazio, percezione del ritmo, movimento vs immobilità) e la capacità di rielaborazione o interpretazione (gioco del “se fosse…”, libere improvvisazioni, etc).

Il corso termina con una messa in scena dello spettacolo aperta al pubblico.

VOLANTINO EDIZIONE 2017/18

Commenti chiusi